Categories: avvisi & bandi, News

by admin

Share

Categories: avvisi & bandi, News

Share

Pubblicato il bando per gli incentivi 2022

Brevetti+ è l’incentivo per la valorizzazione economica dei brevetti, promosso dal MISE.

Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese.

Una quota pari al 40% delle risorse finanziarie è destinata alle Regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal  27 settembre 2022

29

Le agevolazioni sono rivolte alle micro, piccole e medie imprese, anche appena costituite, con sede legale e operativa in Italia, che possiedono almeno uno dei seguenti requisiti:

  • titolari o licenziatari di un brevetto per invenzione industriale concesso in Italia successivamente al 1 gennaio 2019
  • titolari di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale depositata successivamente al 1 gennaio 2020 con un rapporto di ricerca con esito “non negativo”
  • titolari di una domanda di brevetto europeo o di una domanda internazionale di brevetto depositata successivamente al 1 gennaio 2020, con un rapporto di ricerca con esito “non negativo” che rivendichi la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto.

STAY IN THE LOOP

Subscribe to our free newsletter.

Don’t have an account yet? Get started with a 12-day free trial

Related Posts

View all
  • Nam lacinia arcu tortor, nec luctus nibh dignissim eu nulla sit amet maximus.

    Continua a leggere
  • Bonus fiere MISE 2022: come funziona, a chi spetta e come ottenerlo

    Continua a leggere
  • L’incentivo RESTO AL SUD per imprenditori under 56 è stato esteso alle attività commerciali e alle isole minori del Centro-Nord, ai liberi professionisti nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia), oltre che in alcune aree del Centro Italia colpite dei terremoti del 2016 e 2017

    Continua a leggere
  • Contributi fino all’80% dei costi per la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione tecnologica legati al programma transizione 4.0 Gli incentivi potranno essere richiesti dai centri di ricerca e dalle imprese appartenenti ai settori dell'industria e manifatturiero, sistema educativo, agroalimentare, salute, ambiente e infrastrutture, cultura e turismo, logistica e mobilità, sicurezza e tecnologie dell’informazione, aerospazio.

    Continua a leggere